Direttore Alessio Di Mauro
Condirettore Egidio Bandini
Direttore Responsabile Luciano Lucarini

Il dubbio dell’ometto

di Egidio Bandini

Cari Candidolettori, che in Italia vada tutto bene, c’è chi ce lo ripete da mesi, al punto che qualcuno rischia di crederci per davvero. Invece non è che il nostro Bel Paese sia tutto rose e fiori: il Governo è alle prese con le “fronde” di maggioranza e opposizione ma, nel frattempo, continua implacabile a tassare gli italiani, quasi che a palazzo Chigi sedesse ancora Mario Monti. Le riforme istituzionali sono al centro del dibattito, ma delle difficoltà che i cittadini debbono affrontare ogni giorno per sbarcare il lunario, nessuno si interessa. Tanto, pensano nel Palazzo, l’arte nella quale gli italiani eccellono è, da secoli, quella di arrangiarsi. Allora, siccome è una pratica cui l’italico costume è ben poco aduso, il vostro ometto ha deciso di pensare a sua volta e condividere con voi questa domanda, dettata da ciò che oggi sembra imporsi come “comune sentire”: è meglio preoccuparsi del nostro futuro, oppure convincersi, defilippianamente, che “ha da passà ‘a nuttata”? L’ometto vi confessa che rispondere è difficile e il dubbio rimane, soprattutto se riflettiamo su avvenimenti, comportamenti e fumetti di recente balzati all’onore delle cronache. A questo punto, direte voi, cosa c’entrano i fumetti con avvenimenti e comportamenti di governanti e politici, dirigenti e banchieri, cittadini e burocrati? C’entrano, eccome! Basta dare un’occhiata, anche superficiale, alle tavole di Jenus, il messia (minuscolo perché se lo merita) ideato da Don Alemanno (al secolo Alessandro Mannu). Jenus è figlio di Dio (concediamo la maiuscola perché pure Mannu lo è, nonostante tutto) ma totalmente smemorato e protagonista di avventure di una volgarità e blasfemia davvero sconcertanti. Non è per bigottismo che il vostro ometto se la prende, ma perché questa “satira” è di un cattivo gusto con pochi uguali: non solo perché deride, irride, svillaneggia la religione cattolica e, addirittura, la fede Cristiana che, lo voglia o meno Mannu, sono le radici della nostra civiltà, ma anche per i toni da trivio e le “trovate” meschine, sempre a senso unico Un esempio? Eccovelo: “Dichiarazioni piccanti dell’Arcivescovo di Granada: Sesso orale non è peccato, se pensate a Gesù.

La notizia è falsa, ma per giorni molti ci credono.” Penso che basti a spiegare dove si può arrivare e, così, il vostro ometto suggerisce a Don Alemanno la creazione di un nuovo personaggio: dopo Jenus (distorsione “ridens” di Jesus), provi a pensare le avventure di “Miaometto”. Gli farebbero passare la voglia dopo il primo disegno… Nonostante ciò, questo fumetto ha avuto un successo straordinario: ecco perché è lo specchio, appunto, di italici avvenimenti e comportamenti: chi calpesta le tradizioni e vuol eliminare i Crocifissi dagli uffici pubblici, chi fa inchinare la Madonna al boss della ’ndrangheta, chi si ispira al Palmiro Togliatti pre-18 aprile 1948 e dice, più o meno, “se vinciamo i giornalisti li cacciamo tutti”, chi in carcere invece, magari, di pentirsi, diserta la Messa perché il Papa ha “scomunicato” i mafiosi, chi pensa di gabbare gli italiani facendo loro credere che i veri problemi della Nazione siano la riforma elettorale e la revisione del bicameralismo perfetto. Chi, insomma, si prende gioco di quelli che, nel bene o nel male, sono i princípi su cui si basa la nostra civiltà, la nostra cultura, la tradizione delle nostre famiglie. Ma noi di Candido vigileremo e, ripeto, non saremo buoni. Perciò, cari Candidolettori, state tranquilli: no pasaràn!

 

2 Comments
  • Nicola Canino
    aprile 29, 2015

    Mi piacerebbe seguire il Vostro giornale, ma nè in Umbria, dove vivo, nè in Toscana dove vado per lavoro il Vostro quindicinale viene distribuito. C’è un motivo ?
    Mi avete proposto di abbonarmi, ma non vorrei rinunciare al ” rito” di passare la mattina dall’edicola e acquistarlo come “pane fresco”.
    Grazie

    Nicola Canino

    • admin
      giugno 22, 2015

      Carissimo Nicola, purtroppo per ora siamo in edicola solo a Roma e Milano. Nel resto del Paese arriviamo solo tramite abbonamento postale.
      Se non sei deciso per un abbonamento, puoi continuare a seguirci on-line e sulla nostra pagina Facebook.
      Candidi saluti!

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *